FORMAZIONE 2017 PROMOSSA DA ANTEAS VENETO

CONCLUSIONI E RELAZIONE FINALE DEL PERCORSO FORMATIVO PER I COORDINAMENTI PROVINCIALI E ASSOCIAZIONI DI ANTEAS VENETO

Relazione finale della Formazione 2017

Il corso di formazione sulla comunicazione “comunicare per comunicare meglio” si è svolto nei mesi di marzo al mese di settembre 2017 diviso in 3 moduli di 3h per ciascun gruppo Abbiamo affrontato in particolare la conoscenza di sé e le dinamiche relazionali che possono favorire la comunicazione.

Tutti i partecipanti dei vari gruppi sono stati recettivi alle proposte da me attivate, accettando di mettersi in discussione, superando pregiudizi e schemi difensivi. Abbiamo evidenziato l’incisività della comunicazione non verbale ( 80%) rispetto a quella verbale, individuando le tecniche per ottenere una comunicazione e un ascolto attivo efficace-empatico

  • Noi diventiamo le parole che ascoltiamo
  • Qui di seguito vengono elencati gli argomenti specifici realmente affrontati
  • Conoscere se stessi per migliorare la comunicazione
  •  Nove regole per comunicare e gestire le barriere
  •  della comunicazione gli errori da eliminare (Riza)
  • Bisogni e motivazioni sono la base di ogni relazione
  • Ascoltare il nostro “bambino interiore”
  • Riconoscere il “copione” che utilizziamo :GAB
  • Autostima adeguata e “guardarci allo specchio”
  • Aprire la mente a nuove opportunità/strategie
  • Valore trasformativo della comunicazione–relazione
  • Consapevolezza comunicativa
  • Elementi per comunicazione empatica e assertiva
  • Comprensione empatica e ascolto attivo

il tema sulla comunicazione non è qui esaurito, ma almeno abbiamo scosso gli animi e aperto le menti a nuove opportunità comunicative. La formazione personale l’aggiornamento dovrebbero essere permanenti per mantenere la mente, lo spirito il corpo sempre attivi E’ stato dimostrato che avere nuove motivazioni e nuovi stimoli mantiene giovani e rallenta l’insorgenza delle demenze e altre malattie degenerative. Sarebbe necessario perfezionare il tutto con altri moduli, ma soprattutto dare spazio a laboratori attivi dove i partecipanti possano realmente mettere in pratica ciò che le indicazioni teoriche promuovono, per una miglior assimilazione, per un reale cambiamento e crescita personale.Qui di seguito evidenzio le possibile tematiche che potrebbero essere oggetto di ulteriore formazione

  • Completamento corso della comunicazione
  • Affrontare insieme le divergenze consapevoli che queste sono il prodotto della relazione, non attribuibili al singolo
  • Come gestire la passività e l’aggressività (Sintomatologia-Obiettivo)
  • Significatività : flusso-impatto-umiltà-trasparenza
  • Tecnica di gestione : fuga-attacco
  • Questionario : Contesto comunicativo
  • Brainstorming“tempesta di idee” Tecniche di applicazione
  • Rispecchiamento -ancoraggio-
  • Gestione delle obiezioni
  • Stili di leadership: assertivo-aggressivo-passivo-/persuasivo Daniel Goleman
  • Tecnica delle domande (aperte-chiuse-neutre)
  •  Uso delle domande per rafforzare la persuasione
  • Abilità per migliorare  la capacità comunicativa e l’impatto
  • Esercitazioni del Parlare in pubblico
  • Assertività e Training assertivo
  • Enneagramma per riconoscere se stessi
  • Riflessioni sulla tecnica dei colloqui
  • Flusso informativo

Progettiamo insieme. Per un vero protagonismo attivo di tutte le età, fatto di “capitale umano-sociale” che promuove un benessere collettivo nel rispetto dei singoli bisogni e delle caratteristiche personali.

dott. Gazzoni  Giovanna

Comments are Closed